fbpx
Categories
Senza categoria

Agenzie Debiti, come orientarsi

Dal 2008 a oggi, tra crisi finanziaria prima e crisi pandemica poi, abbiamo assistito alla proliferazione delle Agenzie Debiti. Agenzie che promettono un’uscita veloce e indolore da situazioni ormai insostenibili di sovraindebitamento. In un altro articolo vedremo esattamente come si rappresenta una situazione di sovraindebitamento, poiché si tratta di una materia delicata e non banale e quindi che ha bisogno di ben più di qualche riga.

Tornando alle Agenzie Debiti vediamo ora come si sono sviluppate all’interno della società, considerando anche il ruolo rilevante che possono rappresentare per le famiglie e i piccoli imprenditori in difficoltà.

Il mercato della gestione del debito cresce ininterrottamente da dieci anni. Cosa significa questo? Che da una parte aumentano le famiglie e gli imprenditori in sofferenza e dall’altra che aumentano le opportunità per chi ha esperienza nella gestione del debito. Purtroppo ad oggi la professione del consulente del debito non è ancora stata regolamentata. Non esistono albi professionali di riferimento, come ad esempio quelli che accolgono i mediatori del credito o gli avvocati. Questa mancanza di regolamentazione ha portato alla nascita di una vera e propria nuova attività imprenditoriale, ma va con sé che sono in molti a non avere l’esperienza e l’eticità richieste per svolgere un’attività così delicata.

Agenzie Debiti contro Agenzie di Riscossione

Una delle prime attività che qualsiasi Agenzia Debiti promette di svolgere è quella di ergersi come scudo contro le Agenzie di Riscossione. Tutte le famiglie e gli imprenditori che hanno perduto la stabilità finanziaria e non riescono a onorare i debiti contratti, soprattutto quelli, paradossalmente, di importi relativamente piccoli, sono costantemente vessati dai recuperatori del credito.

Come valutare la loro professionalità?

Dopo il primo appuntamento con un consulente del debito, che solitamente è gratuito, viene sottoposto al cliente un mandato dove vengono descritte le azioni che verranno intraprese per risolvere le situazioni debitorie. Il primo consiglio è di leggere sempre attentamente cosa c’è scritto sul mandato e confrontarlo con cosa il consulente sta proponendo oralmente. Ad esempio da quando si attiva il supporto contro i recuperatori del credito e se ha dei costi accessori. Tutto ciò che viene promesso, se non esplicitamente scritto sul mandato, può essere richiesto di essere aggiunto e firmato.

Un’ultima verifica da fare in sede di primo appuntamento, è capire quali altri professionisti verranno coinvolti nelle attività di gestione e soluzione dei debiti. Per quanto bravo e capace possa essere un consulente del debito, è sempre necessario il supporto di professionisti iscritti ai rispettivi albi professionali, che possano garantire le competenze necessarie per ottenere il miglior risultato.

Quanto costano le Agenzie Debiti?

Dopo aver valutato la bontà del primo appuntamento svolto con un consulente del debito e verificato le promesse fatte e le attività comprese nel mandato, si arriva al tasto dolente. Quanto costa effettivamente uscire da tutti i debiti? Come ovvio ogni lavoro, soprattutto se fatto con qualità e diligenza, deve essere retribuito. Per la natura delle attività svolte, per le situazioni debitorie non sempre lineari e più o meno complesse da risolvere, capita spesso che sul mandato alla voce dei costi i compensi non siano chiari.

All’avvio delle attività le cifre da corrispondere anticipatamente all’Agenzia sono sempre ben definite e servono a coprire le spese vive. I dubbi sorgono quando poi si devono interpretare i costi dei professionisti che interverranno e, se presenti, i compensi legati ai benefici economici. Quando le cifre non sono chiare è meglio dedicare altro tempo alla lettura del mandato e chiedere precisamente al consulente a quali spese si andrà incontro dopo l’attivazione del mandato. Ad esempio gestire una sola posizione debitoria verso un creditore sarà sempre meno costoso della gestione di più debiti verso diversi creditori. Cercate quindi di farvi dare un intorno credibile di prezzo, che potrete appuntare sulle note al mandato e rendere così trasparente fin da subito il rapporto che andrete a instaurare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.