fbpx
Categories
Senza categoria

I consulenti del debito

Quali competenze deve possedere un consulente del debito?

Come già visto nell’articolo sulle Agenzie Debiti, dal 2008 a oggi sono nati nuovi lavori intorno alla gestione del debito. Uno di questi è il consulente del debito. L’assenza di un organo di autogoverno della professione permette di erogare il servizio di consulenza del debito con una semplice partita iva, mentre non esiste alcun albo professionale che attesti le effettive competenze del consulente. In effetti cercando un po’ su Google lo stesso nome dei consulenti del debito può variare. Da un esotico “Debt Agent”, a un prolisso “Agente per la risoluzione del debito”. Bando ai nomi che danno importanza, badiamo ai contenuti e alle competenze necessarie per contraddistinguere un consulente del debito.

Esperienza e risultati

Come già detto non esiste un albo professionale che accolga questa tipologia di professionista, e quindi va da sé che per svolgere questo lavoro non ci sono barriere all’entrata. Ad esempio chi vuole praticare l’attività di mediatore del credito deve essere iscritto all’OAM e superare un esame di abilitazione. La formazione dei consulenti del debito è invece spesso demandata alle stesse Agenzie Debiti che offrono supporto ai debitori. Data l’ampiezza della domanda costituita dal numero sempre più ampio di debitori, e da quella del mercato del lavoro altrettanto ampia, poiché priva di barriere per svolgere la professione, è molto tipico il turnover dei consulenti. Ovvero in tutte le Agenzie Debiti entrano ed escono velocemente consulenti, data la forte richiesta di lavoro e la bassa specializzazione necessaria.

Dalla parte del debitore, che deve scegliere a chi affidarsi, le caratteristiche su cui formare la propria scelta ricadono quindi sull’esperienza e i risultati già ottenuti. L’espressione “università della strada” è cara a molti e spesso ridicolizzata sui profili facebook. In questo caso, invece, l’esperienza di chi ha avuto problemi simili a quelli che dovrà gestire per i suoi clienti, crea da subito quell’empatia che è sicuramente un buon viatico per avviare un rapporto di collaborazione e fiducia. Ad esempio un nostro collaboratore, Alessandro Poidomani, offre oggi le sue consulenze a quei soggetti che attraversano i problemi che lui stesso ha affrontato svolgendo attività di impresa.

Validare la scelta

Come scegliere quindi a quale professionista affidarsi per gestire i propri debiti? In effetti, sembra banale, ma data la mole di pubblicità che parlano di Agenzie Debiti ci scordiamo di fare riferimento a chi un’abilitazione ce l’ha: l’avvocato specializzato in diritto bancario. Quindi perché in molti si rivolgono ai consulenti del debito?

Per prima cosa c’è da specificare che le Agenzie Debiti offrono solo un tipo di lavorazione riferita alla ricomposizione documentale e storica delle situazioni di debito e si affidano poi alla consulenza di professionisti come avvocati, commercialisti e consulenti del lavoro per ottenere i risultati promessi al cliente. E’ quindi fondamentale, prima di attivare il mandato e pagare la prima tranche, capire quale sarà il professionista al quale verranno affidate le deleghe. Sarà quindi lo stesso professionista abilitato a validare la strategia debitoria e verificare con il cliente i costi da affrontare per arrivare al risultato desiderato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.